Buffalo Bill e il selvaggio West di Henry Blackman Sell e Victor Weybright

Buffalo Bill e il selvaggio West di Henry Blackman Sell e Victor WeybrightTanti libri sono stati scritti su personaggio figura di Buffalo Bill, eroica figura del West, l’oscuro periodo americano delle atroci guerre contro gli indiani, dello schiavismo, del grilletto facile. Questo libro potrebbe essere considerato il più autorevole. Scritto da H. Blackman Sell, parente di Buffalo Bill, e da V. Weybright, suo socio dal 1926, si avvale di una ingente documentazione storica, di testimonianze, di materiale rintracciati in musei e biblioteche, di fotografie del tempo.

Quello che ne emerge è un ritratto storico d’eccezione, una biografia accurata, ma anche un quadro fedele di quell’epoca lontana e mai dimenticata.

Ma chi era Buffalo Bill? William Frederick Cody nacque nello stato dell’Iowa il 26 febbraio 1846, da Isaac Cody e Mary Ann Leacock, quarto di ben otto figli.

Le sue avventure cominciarono sin da bambino. Costretto a viaggiare per tanti motivi, il piccolo Will imparò presto la durezza della vita. La sua famiglia fu braccata dai filoschiavisti, visse in un paese dove i crimini erano all’ordine del giorno. E’ in un ambiente come questo, duro, ostile, minaccioso, malvagio all’inverosimile, che la figura di Buffalo Bill si forgia e il carattere dell’eroe e del mito si tempra, per essere immortalato e consegnato alla storia e ai ricordi.

Buffalo Bill fu il cacciatore di bufali che gli valse quel nome, ma fu anche un uomo che si batté per la conservazione della fauna e dei luoghi selvaggi. Buffalo Bill fu uno sterminatore di indiani, ma fu anche loro amico. I capelli lunghi, il suo vestire a metà fra lo stile dell’uomo bianco e quello del pellerossa lo rese ben riconoscibile. Era l’uomo dalla chioma lunga (Pe-He-Has-Ka, in cheyenne).

In questo volume, arricchito da numerose fotografie e da disegni, non conosciamo soltanto il Buffalo Bill scout e cacciatore, perfetto cavaliere e tiratore, ma anche il Buffalo Bill attore, con la creazione del suo famoso Wild West Show, lo spettacolo in cui faceva rivivere per il pubblico le sue straordinarie avventure e che lo portò in giro per il mondo, perfino in Italia.

Buffalo Bill è divenuto il simbolo della frontiera americana, il mito e l’uomo che non ha mai smesso di cavalcare, neanche dopo la sua morte.

Riguardo a Daniele Imperi

Sono un blogger e web writer che scrive e legge ogni giorno. Penna blu è il mio blog principale, un luogo aperto in cui parlare di scrittura, blogging, editoria e lettura.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, per le statistiche e per offrire pubblicità attinente alle preferenze dei visitatori. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Ok" acconsenti a ricevere cookie sul tuo dispositivo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi