La grande spia di Len Deighton

La grande spia di Len DeightonLa storia è una sorta di alternativa ai fatti realmente accaduti nella Seconda Guerra Mondiale. Hitler non ha perso, ma vinto la guerra e l’Inghilterra è ora sotto l’occupazione tedesca.

Deighton ci offre un giallo iniziale in un’ambientazione storica, che diviene poi un intreccio classico dello spionaggio a lui caro. Non solo: c’è anche la componente storica, altro elemento caro a Deighton, autore di stupendi e completi saggi come La guerra lampo e La battaglia d’Inghilterra. Due elementi che si fondono, quindi, in un’unica scena: lo spionaggio ambientato nei primi anni ’40.

Douglas Archer, ottimo ispettore di Scotland Yard, si muove come una pedina fra le dita delle SS e degli altri gerarchi tedeschi.

Il romanzo scorre, ben strutturato, facendo trasparire un vivido realismo nell’intera storia. Non fa fatica, il lettore, ad accettare questa realtà alternativa proposta da Deighton. E’ come se ogni personaggio fosse reale, come se la vicenda non fosse una finzione.

Deighton non si limita ad essere semplice scrittore, ma si fa anche storico: ogni dettaglio è accuratamente studiato, documentato. Gli scenari sembrano provenire da un reporter inviato a raccontare gli orrori della guerra e quelli conseguenti alla sua fine.

Descrive alla perfezione la povertà e le restrizioni a cui gli sconfitti, gli inglesi, sono soggetti, creando un doppio scenario all’interno della storia: da una parte la guerra in sé, coi coprifuoco, i rastrellamenti, gli interrogatori, i soldati e i loro comandanti; dall’altra le indagini di Archer e dei suoi collaboratori, il sapore del giallo e dello spionaggio, le verità nascoste che sembrano svelarsi appena, per poi ripiombare nel loro limbo.

Archer è un uomo solo, ce ne accorgiamo da subito. Da pedina si va lentamente trasformando, fino ad assumere una sua precisa connotazione, fino a compiere un passo difficile. Ma solo resterà, fino alla fine, quando il suo “fiuto” gli farà dissipare le nebbie del dubbio.

Riguardo a Daniele Imperi

Sono un blogger e web writer che scrive e legge ogni giorno. Penna blu è il mio blog principale, un luogo aperto in cui parlare di scrittura, blogging, editoria e lettura.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, per le statistiche e per offrire pubblicità attinente alle preferenze dei visitatori. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Ok" acconsenti a ricevere cookie sul tuo dispositivo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi