Nelle terre estreme di Jon Krakauer

Nelle terre estreme di Jon KrakauerUn intenso documento che ripercorre gli ultimi anni di vita di Chris McCandless, il ragazzo che nell’estate del 1990, dopo la laurea, lasciò tutto per immergersi nella natura, abbandonando la sicurezza della casa e della famiglia, gli agi della civiltà moderna per seguire il richiamo della foresta.

La strada fu la sua nuova casa e, quando raggiunse l’Alaska nell’aprile 1992, la meta e il culmine della sua grande avventura, lo fu la foresta. Da quella foresta Chris non uscì più vivo e per molti fu considerato un pazzo e un incompetente.

Il libro, splendida ricostruzione dell’avventura di Chris, scritto da un giornalista che ha seguito a ritroso le tracce lasciate dal ragazzo, che ha intervistato la sua famiglia e la gente che aveva conosciuto lungo la strada, ci offre invece un quadro ben diverso della grande idea che aveva avuto Chris. Ci mostra un ragazzo che ha avuto il coraggio e la determinazione di imboccare la via della natura, lasciandosi alle spalle una civiltà in cui, evidentemente, stava stretto.

La storia non è assolutamente quella di un pazzo, se vogliamo chiamare pazzo chiunque insegua i propri sogni e il proprio istinto. Né è la storia di un incompetente, poiché ha saputo vivere della natura per alcuni mesi, senza incontrare altri uomini.

E’ la storia di un ragazzo che ha capito qual è il vero senso dell’esistenza, quella di viverla a modo proprio e in mezzo alla natura selvaggia, che è l’ambiente da cui tutti noi proveniamo e da cui ci siamo allontanati. Aveva dentro di sé la forza e l’irrequietezza necessarie a spezzare le catene del mondo civilizzato. Era un animale in gabbia e è semplicemente fuggito, verso la libertà.

Influenzato dagli scritti di Tolstoj ma soprattutto di Jack London, Chris McCandless ha davvero seguito il richiamo della foresta, ha guardato oltre il cemento della città e le frivolezze dell’epoca moderna, per vivere la sua vita nel pieno rispetto delle sue aspettative e dei suoi sentimenti.

Krakauer ha saputo infondere a questa storia il giusto significato, è riuscito, attraverso le sue ricostruzioni e le testimonianze riportate, a far emergere, nonostante le critiche e i commenti negativi alle azioni di Chris, ciò che Chris era realmente: un ragazzo eccezionale e al di sopra di molti.

Questo libro, questa sorta di biografia degli ultimi avventurosi anni di vita di Chris McCandless, sarà una piacevole lettura per quanti hanno il suo stesso animo, per quanti apprezzano il coraggio di fuggire via, per seguire i propri sogni. Chi lo ha criticato, chi ha insultato la sua memoria definendolo pazzo e incompetente, ha solo dimostrato la sua invidia verso chi ha saputo dare un senso alla propria vita, seppur mettendola in pericolo fino a un tragico epilogo.

Visita il sito dedicato alla memoria di Chris McCandless e la fan page su Facebook.

Riguardo a Daniele Imperi

Sono un blogger e web writer che scrive e legge ogni giorno. Penna blu è il mio blog principale, un luogo aperto in cui parlare di scrittura, blogging, editoria e lettura.

Parla alla tua mente

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, per le statistiche e per offrire pubblicità attinente alle preferenze dei visitatori. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Ok" acconsenti a ricevere cookie sul tuo dispositivo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi