Canaglia in armi di Kenneth Roberts

Canaglia in armi di Kenneth RobertsCome scritto per il romanzo L’impresa di Quebec, anche questo fa parte di un cofanetto di due volumi, erroneamente pubblicati dalla BUR col titolo complessivo di “Canaglia in armi“. Questo, intitolato Rabble in arms, “Canaglia in armi” appunto, rappresenta il seguito de L’impresa di Quebec.

La storia comincia nel 1776. Il protagonista è questa volta il capitano Peter Merrill. E’ stato pubblicato da Roberts nel 1933 ed è stato acclamato dalla critica come il più grande romanzo storico scritto sull’America.

Come i precedenti, anche questo romanzo è narrato in prima persona, ed è proprio Peter Merril che ci narra le sue vicende che, assieme al fratello Nathaniel, lo porteranno da Londra fino in America, a combattere per la rivoluzione americana.

Roberts è un narratore d’eccezione, uno storico attento ai dettagli, che sa cogliere ogni momento della lunga guerra che i suoi connazionali hanno dovuto combattere per la loro indipendenza, sa leggere nell’animo dei suoi personaggi, sempre ben caratterizzati, al punto da poter quasi vederli apparire tra le pagine del libro.

La burbera presenza di Cap Huff ci accompagna anche in questo romanzo, al seguito di Nason, che abbiamo conosciuto protagonista delle avventure dell’Impresa di Quebec. Così come di nuovo possiamo ammirare le gesta del grande generale Benedict Arnold, dei suoi indegni subalterni e dei suoi uomini.

Il titolo del romanzo, Canaglia in armi, sottolinea l’epiteto che gli inglesi hanno dato agli uomini che avevano abbandonato le loro case e le loro famiglie per andare a combattere per la propria libertà ed indipendenza.

Non solo scene di guerra e di vita militare troviamo in questo romanzo, ma anche una parte dedicata agli indiani, alla loro cultura, al loro modo di vivere, di muoversi, di nutrirsi. E poi la natura, la natura incontaminata, i fiumi, le foreste e la vita all’aperto, le scene di caccia per procurarsi il cibo.

E’ la storia della canaglia americana, la canaglia che l’Inghilterra non temeva, la canaglia che al seguito di Arnold è arrivata dove nessuno avrebbe potuto arrivare, ha raggiunto risultati insperati, la canaglia che ha dovuto affrontare, oltre al nemico ben armato ed equipaggiato, anche i propri ottusi governanti, in una estenuante lotta per miglia e miglia nel proprio territorio.

Canaglia in armi è un altro pezzo di storia americana, è un grande affresco di quel periodo, narrato alla perfezione senza esclusione di particolari, è una storia di guerra, ma è anche una grande storia di amore fraterno, di fedeltà e onestà, è un bagaglio di valori che si fa strada pagina dopo pagina, che pagina dopo pagina aumenta fino al compimento finale.

  • Canaglia in armi di Kenneth Roberts (tit. orig. Rabble in arms)
  • BUR
  • 690 pagine
  • giugno 2001

Altri romanzi di Kenneth Roberts consigliati sullo stesso genere:

  • Passaggio a Nord-Ovest
  • L’impresa di Quebec
Riguardo a Daniele Imperi

Sono un blogger e web writer che scrive e legge ogni giorno. Penna blu è il mio blog principale, un luogo aperto in cui parlare di scrittura, blogging, editoria e lettura.

Parla alla tua mente

*

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, per le statistiche e per offrire pubblicità attinente alle preferenze dei visitatori. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Ok" acconsenti a ricevere cookie sul tuo dispositivo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi