Albero e Foglia di John Ronald Reuel Tolkien

Albero e Foglia di John Ronald Reuel TolkienAlbero e Foglia, nella edizione italiana, raccoglie tre opere di Tolkien: Albero e Foglia, Fabbro di Wootton Major e Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm.

Albero e Foglia

Albero e Foglia comprende due opere di Tolkien: Sulle fiabe (On Fairy-Stories) e Foglia, di Niggle (Leaf by Niggle). Un saggio e una fiaba. Due opere riunite in un unico volume nel 1964, che Tolkien scrisse nel 1938-39. L’edizione italiana comprende anche Mitopoeia, una poesia.

Sulle fiabe è appunto un interessante saggio in cui Tolkien parla delle fiabe. Feeria, il reame per eccellenza delle fiabe, in cui l’uomo, Tolkien, si introduce come esploratore. Tolkien ci parla innanzitutto dell’etimologia della parola fiaba. L’inglese fairy-tale, racconto di fate, che risale al 1750, contiene il termine fairy, fata, che risale invece a prima del 1450 (faierie). Tolkien affronta poi il problema delle origini della fiaba, e lo fa con estrema modestia. L’autore rivolge poi la sua attenzione ai bambini, nel capitolo successivo. Il rapporto bambini-fiabe, adulti e bambini come lettori di fiabe. Egli ci parla poi della Fantasia, come elemento proprio dell’uomo, come spinta al processo creativo. Come diritto, soprattutto, dell’uomo. Ristoro, Evasione, Consolazione sono il capitolo seguente. Tre concetti che emergono dalla lettura delle fiabe.

Foglia, di Niggle è il racconto fiabesco unito al saggio, la storia di Niggle, un pittore.

La poesia aggiunta in questa edizione, Mitopoeia, è legata al saggio Sulle fiabe, tanto che Tolkien ne cita alcuni versi.

Fabbro di Wootton Major

Wootton Major è un villaggio e in questo racconto si parla di una festa particolare, la Sagra dei Bambini Buoni, e della Grande Torta preparata da Mastro Cuciniere e del bambino chiamato Fabbro. Un classico di Tolkien per bambini ed adulti.

Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm

Quest’ultima storia è un poema. La narrazione di una battaglia, avvenuta nel 991 fra gli inglesi capeggiati da Beorhtnoth Duca di Essex e i vichinghi. Tolkien la commenta, sia all’inizio che alla fine, con riferimenti storici sia alla battaglia sia dell’antico poema che la cantò. Il poema è un dialogo fra il giovane Tidwald, agricoltore, e Torhthelm, figlio di un menestrello ed è conosciuto come La battaglia di Maldon.

  • Albero e foglia
    di John Ronald Reuel Tolkien (tit. orig. Tree and Leaf, Smith of Wootton Major, The Homecoming of Beorhtnoth)
  • Rusconi
  • 232 pagine
  • maggio 1993

Altri romanzi di John Ronald Reuel Tolkien consigliati sullo stesso genere:

  • Il Signore degli Anelli
  • Le avventure di Tom Bombadil
  • Lo Hobbit
Riguardo a Daniele Imperi

Sono un blogger e web writer che scrive e legge ogni giorno. Penna blu è il mio blog principale, un luogo aperto in cui parlare di scrittura, blogging, editoria e lettura.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, per le statistiche e per offrire pubblicità attinente alle preferenze dei visitatori. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Ok" acconsenti a ricevere cookie sul tuo dispositivo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi