Tutti i racconti 1897-1922 di HP Lovecraft

Tutti i racconti 1897-1922 di HP LovecraftQuesta raccolta contiene i racconti di Lovecraft a partire dal 1897, ossia da quando lo scrittore americano aveva 7 anni. In realtà la raccolta è divisa in tre parti, racconti dal 1917 al 1922, racconti giovanili dal 1897 al 1908 e racconti scritti in collaborazione con altri autori, dal 1918 al 1922.

I primi racconti di Lovecraft, a partire dal 1917, testimoniano una ricerca dell’orrore più completo e inquietante che si possa immaginare. Alcune storie sono così cariche di paura e terrore che sembra di viverle direttamente. Si leggono d’un fiato, e non lasciano scampo.

Alcuni, come L’estraneo e Un’illustrazione e una vecchia casa, ma anche La musica di Erich Zann e Herbert West, rianimatore, sono indimenticabili. Siamo di fronte a un autore che ha voluto andare a fondo nella paura per l’ignoto e per il proibito, cercando di svelare tutto ciò che si cela al di là della ragione umana, oltre le sfere conosciute dell’universo e della vita.

Ma non sono soltanto storie d’orrore e paura quelle scritte da Lovecraft. Qui troviamo anche i bellissimi poemi in prosa, brevi racconti scritti con un linguaggio e uno stile differenti, per dare maggiore enfasi a ciò che si sta narrando, per evocare al meglio le bellezze leggendarie di luoghi e personaggi. Va ricordato lo splendido racconto de La città senza nome, ma anche La ricerca di Iranon.

I racconti giovanili, seppur immaturi, sono comunque piacevoli da leggere. Gli ultimi due, L’essere nella caverna e L’alchimista, sono perfino ben scritti e avvincenti.

Riguardo invece ai racconti scritti in collaborazione, nella prefazione si parla di revisioni fatte da Lovecraft su idee e testi altrui, alcune volte perfino riscritture. Ho trovato questi racconti, sei in tutto, non allo stesso livello dei precedenti. Forse l’ultimo, L’orrore di Martin’s Beach, appare il più lovecraftiano fra tutti, ma gli altri non lasciano le stesse sensazioni delle precedenti storie dell’autore.

Riguardo a Daniele Imperi

Sono un blogger e web writer che scrive e legge ogni giorno. Penna blu è il mio blog principale, un luogo aperto in cui parlare di scrittura, blogging, editoria e lettura.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, per le statistiche e per offrire pubblicità attinente alle preferenze dei visitatori. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Ok" acconsenti a ricevere cookie sul tuo dispositivo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi