Nuove frontiere dell’editoria, se ne parla a Ravenna

Giorgio BonoliNell’ambito di GialloLuna NeroNotte, il 23 settembre incontro su e-book e auto-pubblicazioni

Il festival letterario GialloLuna NeroNotte di Ravenna esplora le nuove frontiere dell’editoria. Mercoledì 23 settembre alle ore 18 alla libreria “Liberamente Libri” (viale Alberti, 38) si parlerà di auto-pubblicazioni e di e-book, in compagnia di Giorgio Bonoli, autore che auto produce i propri romanzi e di e-book con Stefano Mazzesi. Nel corso dell’incontro si metteranno in evidenza le differenze fra editori “di carta” ed editori “digitali”, di onesti imprenditori e di “stampatori” che si spacciano per editori. Sarà questa anche l’occasione per presentare la prossima pubblicazione di PaGiNe Edizioni in versione, appunto, ePub (abbreviazione di “electronic publication”): una nuova strada per raggiungere potenzialmente tutto il pubblico con costi più contenuti.

Classe 1957, originario di Sant’Alberto di Ravenna, Giorgio Bonoli ha studiato Lingue orientali all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Libero professionista (ha un’agenzia immobiliare turistica) e grande lettore, vive con la famiglia a Castenaso. Nel 2009 pubblica per Albatros il romanzo “Storie di un paese fra la valle e le barbabietole”, un giallo ambientato in un paese della Romagna ravennate. Nei tre anni a seguire, scrive ancora “Storie di bombe e di zanzare”, “Una storia squinternata” e “Fine delle storie”, editandoli con la formula dell’auto-pubblicazione. Nel 2014 pubblica poi “Il leucocita”, un poliziesco contestualizzato nel tempo attuale e dal quale emergono a protagoniste le figure femminili della pm Loredana Mangiagalli, magistrato della Procura di Forlì e dell’avvocato Antonella Dorigo. Protagoniste che si ritrovano anche nel successivo romanzo, appena pubblicato, “La cella del frate”, a spalleggiarsi nello scoprire cosa davvero si celi dietro un caso di femminicidio.

Stefano Mazzesi vive a Ravenna, dove è nato nel 1962. È stato speaker radiofonico negli anni Ottanta (Radio Zero, Radio Studio 103 e Radio Sound); ha fatto parte del gruppo musicale degli “Earwax”, poi è passato alla televisione, dietro le quinte, occupandosi di audio per emittenti nazionali e straniere (Rai, Mediaset, Sky). Nel 2012 ha pubblicato il suo primo romanzo, “Bianco come la notte”, nella collana “I Narratori” di Foschi Editore, diretta da Eraldo Baldini. Il romanzo è stato presentato alla decima edizione di “GialloLuna NeroNotte”. Nel 2013 il suo racconto “Il cercatore di bolle”, finalista al Premio John W. Polidori, è stato pubblicato nell’antologia “Horror Polidori” edita da Nero Press. Nel 2015 è uscito in formato e-book (Nero Press Edizioni) il racconto thriller “Rosso e nero”. Sul proprio lavoro di scrittura commenta: «Credo che scrivere romanzi noir sia il modo più semplice ed economico per raccontare la realtà senza farsi travolgere».

La partecipazione all’incontro è gratuita.

Riguardo a Pieru

Lettore compulsivo, perennemente alle prese con questioni non essenziali, Pieru non ha tempo per sanguinare ma per leggere sì e a volte si decide a tenere aggiornato questo blog.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, per le statistiche e per offrire pubblicità attinente alle preferenze dei visitatori. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Ok" acconsenti a ricevere cookie sul tuo dispositivo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi